Materiale obbligatorio


A seconda della lunghezza del percorso, dovrai portare del materiale obbligatorio. Si tratta di una misura precauzionale, dato che ti sposterai in montagna: la distanza tra i posti di controllo è superiore che in una corsa cittadina, e il tempo in montagna può cambiare rapidamente. Inoltre l'organizzatore vuole rispettare l’ambiente e le condizioni sanitarie: un bicchiere personale evita inutili sprechi e, in tempi di Covid-19, assicura il rispetto delle norme igieniche..





Il materiale obbligatorio sarà controllato al momento della distribuzione dei pettorali. Ogni atleta deve portarlo con sé durante tutta la gara. Il materiale obbligatorio può essere controllato a sorpresa sul percorso o al traguardo. A dipendenza delle condizioni meteorologiche il comitato organizzatore può prescrivere poco prima della partenza ulteriori indumenti di ricambio per la protezione contro la pioggia e il freddo come materiale supplementare obbligatorio.

Ti consiglio di procurarti questo materiale già fin d’ora e di utilizzarlo in allenamento. In questo modo potrai verificare dove metterlo, se conviene alle tue esigenze e se non preme su qualche parte del corpo.


Cominciamo con l'ET 16: sono obbligatori un telefono cellulare, un bicchiere personale, un contenitore per almeno 5 dl di liquido, una giacca per il maltempo, un copricapo e occhiali da sole.


Per l'ET 23 si aggiunge lo zaino e il materiale d'emergenza: una coperta di salvataggio, un fischietto, una benda elastica per una medicazione d'emergenza e cibo personale.


Per l'EUT 53 sarete su sentieri ad alta quota: dovrete quindi avere nello zaino anche pantaloni lunghi e guanti.


Dato che molto probabilmente percorrete parte dei sentieri dell'EUT 102 di notte, anche una lampada frontale è obbligatoria: deve essere accesa dalle 21.30.


Potete trovare la tabella completa al capitolo 6.1 (pagina 10) del regolamento.




13 Ansichten0 Kommentare

Aktuelle Beiträge

Alle ansehen